Lifting della fronte | Vincenzo Del Gaudio

CHIRURGIA ESTETICA

Lifting della fronte

CE05-ML1b_FP

Il lifting della fronte è una procedura chirurgica appartenente alla categoria dei mini-lifting, poiché concentra i vantaggi del lifting limitandoli ad un’unica zona del volto, che – una volta corretta – offrirà un notevole e risolutivo miglioramento estetico. È indicato in casi cui la fronte presenti parecchie rugosità e un cedimento cutaneo che influisca negativamente sul viso, in particolare sullo sguardo che appare più severo, maturo e cadente.

Il candidato ideale

Questo tipo di procedura è una soluzione efficace e duratura, meno invasiva in termini di esecuzione e cicatrici rispetto al lifting tradizionale, per il ringiovanimento dell’area bocca – mento – guance in cui si possono presentare lassità cutanee e le cosiddette rughe a “codice a barre” e a “ragnatela”.
L’età media dei pazienti parte dai 40 anni. Bisognerà essere relativamente in buona salute (meglio evitare in casi di ipertensione arteriosa, diabete e malattie coronariche).

Il paziente più indicato per questo tipo di intervento estetico è colui o colei che presenta numerose rugosità sulla fronte, tra gli occhi e che, a causa dell’invecchiamento, mostra un cedimento cutaneo che ha determinato una riduzione dello spazio tra le sopracciglia e gli occhi. Non a caso, questo intervento, è spesso combinato con una blefaroplastica o con un lifting del sopracciglio.
Il candidato, con questo intervento, otterrà un ammorbidimento delle forme del viso, un sollevamento dello sguardo, l’eliminazione delle rughe e a un aspetto complessivamente più piacevole, fresco e giovanile.
Ai fini dell’operazione, bisognerà essere relativamente in buona salute (meglio evitare in casi di ipertensione arteriosa, diabete e malattie coronariche).

  • A chi si rivolge: uomini e donne
  • Durata intervento: circa 1 ora
  • Anestesia richiesta: locale con sedazione
  • Effetti: permanenti, salvo naturale invecchiamento
  • Tempi di recupero: 1 settimana
  • Pienezza del risultato: 20 giorni
  • Costo: da 5.000 euro
  • Dove: Firenze, Roma, Trento, Torino, Palermo, Verona, Reggio Emilia, Parma.

Il pre operatorio, la procedura chirurgica e il post operatorio

Prima di procedere, il chirurgo effettuerà un attento esame clinico generale e dovrà verificare l’eventuale presenza di problemi che possano compromettere l’esecuzione dell’intervento.
Da parte del paziente non è prevista una preparazione particolare, salvo quella di effettuare le analisi e i controlli prescritti e di rispettare le tradizionali indicazioni pre-operatorie come, ad esempio, quella di non assumere nicotina o aspirina.
Il tutto si effettua in day surgery: non è previsto, dunque, un ricovero preparatorio o successivo all’operazione.
Il lifting della fronte è una procedura delicata e importante dal momento che in quell’area trattata è concentrata gran parte della nostra naturale espressività ed è fondamentale per il chirurgo risolvere il problema di cedimenti e accumuli di tessuto senza interferire con quella che possiamo tranquillamente definire la “personalità” che contraddistingue ogni persona”.
Questo particolare mini-lifting è quasi sempre effettuato per via endoscopica e ha come esito cicatriziale solo due micro incisioni ben nascoste dall’attaccatura dei capelli.
Anche i tempi di recupero, grazie alle nuove tecniche, sono estremamente rapidi: si tratta solo di aspettare che sparisca l’eventuale gonfiore e i tempi di cicatrizzazione.
Anche l’anestesia necessaria è solo locale con sedazione, con tempi di recupero che si limitano a una settimana fino all’eliminazione dei punti.
Per una guarigione ottimale e priva di cicatrici visibili, si raccomanda sempre di seguire alla lettera le indicazioni mediche post-operatorie.

Richiedi Informazioni
Ai sensi e per gli effetti del Regolamento Europeo 2016/679 in materia di Protezione dei Dati Personali, autorizzo Vincenzo Del Gaudio al trattamento dei dati personali inseriti nel presente modulo. Per maggiori informazioni leggi qui Privacy Policy

Possibili rischi e complicanze

Come in ogni procedura chirurgica c’è la possibilità di andare incontro a rischi o complicanze post-\operatorie, seppur con tasso ridotto grazie alla preparazione del chirurgo. Alcuni pazienti potrebbero accusare, per via transitoria, di una riduzione della sensibilità o difficoltà nel corrucciare la fronte a causa di una lesione del nervo facciale; inoltre, sono da considerare i rari casi di infezioni o emorragie che si manifestano con febbre, dolore e gonfiore, facilmente trattabili con una cura antibiotica.

Illustrazioni intervento

New title
Contatti