Mastoplastica Riduttiva: intervento di riduzione del seno. Cicatrici e Costi

Mastoplastica Riduttiva

Indice dei contenuti

La mastoplastica riduttiva è l’intervento di chirurgia estetica che ha come obiettivo la riduzione e il rimodellamento di un seno dalle dimensioni eccessive, troppo grande, talvolta cadente e caratterizzato da asimmetria.

A differenza di altri tipi di intervento al seno, la riduzione mammaria non ha solo una finalità estetica: molto spesso a questa esigenza se ne accoppia un’altra anche di carattere funzionale.

Un seno dalle dimensioni eccessive infatti, oltre ad essere un inestetismo, può comportare problemi psicologici, di timidezza e scarsa autostima nella donna che tenta di nasconderlo incurvandosi, fino a causare veri e propri problemi di salute: quando le dimensioni del seno sono eccessive infatti, il peso della ghiandola mammaria, se non sufficientemente sostenuto dalla struttura muscolare, va a gravare sulla colonna vertebrale e può diventare causa di affezioni come mal di schiena dovuto a scoliosi e cifosi, problemi respiratori e complicanze di tipo dermatologico.

Senza contare le difficoltà quotidiane a cui le donne con un seno troppo grande devono far fronte ogni giorno, come nella scelta dei capi di abbigliamento e nella pratica dell’attività sportiva.

Prenota un appuntamento con il Prof Vincenzo Del Gaudio
Richiedi informazioni sugli interventi di chirurgia estetica e plastica o prenota un appuntamento con il Professor Del Gaudio.

Quando si esegue la Mastoplastica Riduttiva

La mastoplastica riduttiva si esegue dunque in tutti quei casi in cui le dimensioni del seno sono eccessive al punto da provocare problemi di carattere estetico ma anche psicologico e funzionale nella paziente:

  • dolore cronico a schiena, spalle e collo
  • irritazioni cutanee, complicanze dermatologiche come ulcere sottomammarie
  • scarsa autostima e difficoltà ad accettare le dimensioni del proprio seno
  • difficoltà nel vestirsi e nello svolgere normali attività quotidiane
  • difficoltà nella pratica sportiva
  • problemi a dormire in posizione prona
  • disagio e malessere psicologico generalizzato

La donna che ricorre a questo intervento è spinta quasi sempre non solo dalla volontà di risolvere un problema estetico, ma anche di salute, oltre che dal desiderio di tornare a piacersi, ad apprezzare il suo corpo e soprattutto a riscoprire una libertà nei movimenti di cui le dimensioni del seno non di rado la privano.

Limiti d’età per la riduzione del seno

Non ci sono limiti di età per la riduzione del seno: l’intervento può essere effettuato a partire dai 18 anni di età. Addirittura, in rari casi è possibile effettuarlo prima del compimento della maggiore età laddove il seno sia così grande da comportare gravi problemi di salute: sono molte le ragazze giovani affette da ipertrofia virginale che si rivolgono al chirurgo estetico per ridurre le dimensioni del seno, ma in ogni caso è preferibile attendere il completo sviluppo psico-fisico, per permettere alla ragazza di fare una scelta consapevole e soprattutto per evitare che il volume del seno continui ad aumentare dopo l’intervento.

Un’altra grande fetta di pazienti sceglie gli anni post gravidanza per effettuare l’intervento di mastoplastica riduttiva, con l’obiettivo non solo di ridurre il volume ma anche di risollevare il seno che inizia a cadere verso il basso (ptosi mammaria) a causa dell’avanzare dell’età.

Costo della Mastoplastica Riduttiva

Il costo per la mastoplastica riduttiva dipende molto dalle dimensioni pregresse del seno e dal risultato che la paziente desidera raggiungere. Si parte da un costo base di 7.000 euro a salire, a seconda come dicevamo della difficoltà e dell’ampiezza dell’intervento.

Le tecniche chirurgiche per la Mastoplastica Riduttiva

Le tecniche chirurgiche utilizzate per la mastoplastica riduttiva sono simili a quelle che si usano negli altri interventi di chirurgia estetica del seno, ma con delle differenze: ad esempio, dato che la mastoplastica riduttiva non prevede l’inserimento di protesi, le incisioni avranno una forma e un orientamento diverso rispetto a quelle previste per la mastoplastica additiva, e sono solitamente:

  • verticali
  • periareolari
  • orizzontali

A seconda dei casi queste tecniche di incisione possono essere associate. Più raro il caso che prevede la rimozione e il ricollocamento dell’areola. Le incisioni hanno estensione variabile a seconda della quantità di tessuto mammario da asportare.

Una volta eliminata la cute e i tessuti in eccesso si procede a risollevare il seno e a sututare le incisioni praticate.

La visita pre-operatoria

Nel preoperatorio il chirurgo innanzitutto visita la paziente allo scopo di stabilire la fattibilità dell’intervento. Alla visita seguiranno poi degli esami fondamentali per accertarsi della buona salute della paziente, tra cui:

  • esami ematici
  • elettrocardiogramma
  • eventuale mammografia

La visita preoperatoria è anche un fondamentale momento di confronto tra paziente e chirurgo, durante il quale quest’ultimo indaga i desideri della paziente circa le dimensioni del seno che desidera ottenere.

Nel pre-operatorio inoltre la paziente dovrà attenersi alle tradizionali indicazioni pre-operatorie: non fumare e non assumere aspirina.

L’intervento di Mastoplastica Riduttiva

L’intervento di mastoplastica riduttiva si effettua in anestesia generale o anestesia locale con sedazione e ha una durata variabile che va dalle 2 alle 4 ore.

Nella maggior parte dei casi l’intervento si effettua in day surgery; raramente è consigliato il ricovero notturno.

Durante l’intervento, dopo l’anestesia, il chirurgo procede ad effettuare le incisioni, successivamente passa alla rimozione del tessuto mammario in eccesso ed infine ricuce la zona con punti di sutura prevalentemente riassorbibili.

Infine, la zona operata viene fasciata e il seno vestito con un reggiseno contenitivo che dovrà essere indossato ininterrottamente dalle 2 alle 4 settimane.

Post-operatorio: decorso e consigli

Il decorso post-operatorio non è diverso da quello di altri interventi di chirurgia estetica: subito dopo l’intervento la paziente potrà accusare gonfiore e notare la presenza di lividi. Il dolore sarà molto soggettivo e comunque risolvibile con un comune antidolorifico, non sempre necessario, ma che viene comunque prescritto dal chirurgo in fase post-operatoria insieme alla cura antibiotica e antinfiammatoria.

La perdita della sensibilità si risolve di solito spontaneamente nell’arco di pochi giorni.

Per garantire una riuscita ottimale dell’intervento è importante che la paziente si attenga scrupolosamente alle indicazioni del chirurgo. Ecco alcuni consigli:

  • evitare sforzi nei primi giorni successivi all’intervento
  • rimanere a riposo
  • non sollevare pesi, compresi bambini
  • evitare la doccia fino al primo controllo che seguirà circa 7 giorni dopo l’intervento
  • indossare per circa un mese il reggiseno contenitivo che tiene fermo il seno e migliora l’aderenza della pelle ai tessuti sottostanti

Di solito è possibile tornare ad una vita normale e a svolgere le comuni attività quotidiane dopo circa una settimana dall’intervento.

Le cicatrici della riduzione del seno

Le cicatrici della riduzione seno dipendono chiaramente dal tipo di incisioni realizzate che, ricordiamo, possono essere verticali, periareolari, orizzontali e anche combinate. 

Le cicatrici saranno comunque visibili ma si schiariranno notevolmente entro un anno, diventando chiare e sottili al punto da essere quasi invisibili.

Prima e Dopo

Confronta le dimensioni del seno nel prima e dopo mastoplastica riduttiva e scopri risultati degli interventi di mastoplastica riduttiva eseguiti dal Prof. Vincenzo del Gaudio: dai un’occhiata alla fotogallery prima e dopo.

Domande Frequenti

Sono adolescente ed ho un seno molto grande. Che problemi potrei avere in futuro?

L’ipertrofia virginale, ovvero l’accrescimento della mammella in età adolescenziale, è una condizione solitamente benigna che però può comportare le complicazioni che abbiamo già descritto: mal di schiena, problemi dermatologici e di natura psicologica, difficoltà respiratorie.
Il seno generalmente smette di crescere alla fine dello sviluppo; sono molto rari i casi di vera e propria gigantomastia, in cui la crescita del seno continua anche in età adulta. Legittimamente quindi ci si può aspettare che il seno smetta di crescere dopo una certa età. Nel caso in cui sia stata effettuata una mastoplastica riduttiva, il seno non aumenterà di volume negli anni, salvo un eccessivo aumento di peso da parte della paziente.

Come funziona in caso di gravidanza e allattamento?

La gravidanza è sicuramente uno dei fattori che provoca l’aumento delle dimensioni del seno, motivo per cui il post-gravidanza è uno dei momenti preferiti dalle donne per effettuare la mastoplastica riduttiva.

La gravidanza quindi può far aumentare il volume del seno, che però dovrebbe tornare alle dimensioni che aveva dopo l’intervento con il fisiologico dimagrimento post-parto.
Se questo non avviene è sempre possibile sottoporsi ad un nuovo intervento di mastoplastica riduttiva per riportare il seno alle dimensioni desiderate.
Per quanto riguarda l’allattamento, questo è reso possibile anche dopo l’intervento di riduzione seno grazie alle moderne tecniche chirurgiche, che consentono di preservare intatta la ghiandola mammaria con tutte le sue funzioni. Fanno eccezione i casi in cui l’intervento di mastoplastica riduttiva richiede il riposizionamento dell’areola: in tal caso la donna potrebbe avere difficoltà ad allattare in futuro.

L’intervento di Mastoplastica Riduttiva lascia cicatrici evidenti?

La mastoplastica riduttiva lascia cicatrici visibili, in diverse zone della mammella a seconda del tipo di incisioni effettuate. Le cicatrici tendono tuttavia a schiarirsi e a diventare molto sottili e quasi invisibili dopo circa un anno dall’intervento.

Dopo l’intervento, la sensibilità del capezzolo diminuirà?

La diminuzione della sensibilità al capezzolo dopo l’intervento di mastoplastica riduttiva è una evenienza abbastanza comune ma del tutto temporanea. Normalmente la sensibilità si riacquista dopo alcuni mesi, in rari casi dopo un anno o più.
Rarissimi i casi in cui la sensibilità del capezzolo viene compromessa in modo irreversibile, e solo quando l’intervento di riduzione del seno ha richiesto il riposizionamento dell’areola.

Posso rateizzare l’intervento di Mastoplastica Riduttiva?

Il pagamento dell’intervento di mastoplastica riduttiva può essere rateizzato così come per tutti gli altri interventi di chirurgia estetica eseguiti dal prof. Del Gaudio: informati qui.

Greta PeddioLocal Guide
Read More
Ho effettuato una liposcultura dal Prof Del Gaudio, grande professionalità e gentilezza di tutto lo staff medico. Velocità e organizzazione top. Ho scelto la struttura di Firenze, ottima. In futuro mi rivolgerò sicuramente a loro per altre cure. Consigliatissimo!!! Un grazie particolare a F. l'assistente del Professore, competente, educata e riesce a metterti a proprio agio, questo è saper fare il proprio lavoro! Bravi tutti.
Iundra Banci@username
Read More
Buonasera!!!! Posso dire finalmente DI QUNTO SONO FELICE dopo essere passata tra le mani del prof. Vincenzo Del Gaudio!!! Era il mio sogno da tanti tanti anni e finalmente sono riuscita a realizzarlo, sì!!! Ho rifatto il seno a febbraio quasi 2 mesi fa, è andato oltre alle mie aspettative e tanto di più. Il professore come persona, lo staff.... L'anestesista.... Il posto.... ragazze non ce n'è!!!!! Il TOP!!!!!!! CREDETEMI😍🙏Fidatevi e affidatevi!!!!!! Valeria.
Antonella Pennacchiotti@username
Read More
Ho fatto l’intervento di mastopessi un mese fa. Mi sono trovata a mio agio con tutto lo staff sia prima che dopo l’intervento e sono stata seguita con molta attenzione e professionalità. Ho sempre avuto risposte professionali ad ogni mia richiesta. Sono in fase di guarigione definitiva ed il risultato è bellissimo e femminile ma non eccessivo.
Previous
Next

Contatti

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
acconsento al trattamento dei dati. Per maggiori informazioni leggi la Privacy Policy

Foto intervento

Contatti

UN REGALO PER TE!

Per tutti gli interventi effettuati o bloccati entro il 31 Dicembre 2022 uno sconto del 25%.

Per tutti gli interventi effettuati o bloccati entro il 31 Dicembre 2022 uno sconto del 25%.
This is default text for notification bar
× Whatsapp Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday